È arrivata!

19 giugno 2015, ore 11 e 40 , tutto preparato, tutto liscio come l’olio. Con il terzo cesareo è arrivata la nostra sesta figlia, Beatrice. I dottori non avevano dubbi: la paure era che la bimba diventasse troppo pesante. Sara dal canto suo non ce la faceva più a portarla.  Quando la vedo è piena di sangue una sostanza giallastra. Pesa 3090grammi. Come solito hanno sbagliato a pesarla, doveva essere 3400grammi o giù di li. Tutte le infermiere e i dottori ci fanno i complimenti, aggiungendo qualche commento in italiano.
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Beatrice

Il nome , Beatrice, lo avevamo deciso da tempo. Poi un mese fa la conferma che non viene da noi. Abbiamo viso in tv una serata su Dante, dove Franco Nembrini interpretava la Divina Commedia. È stata per me e Sara una folgorazione. Subito ad acquistare i DVD e quindi i libri. E quindi la conferma che Beatrice era il nome giusto.
Beatrice adesso sta li nel suo lettino, dorme ignara. Inconsapevole. Lei non sa in quale famiglia è capitata. Quando siamo tutti nella stanza per vederla è una baraonda. Qualche bimbo si nasconde negli armadi, altri due che vogliono averla in braccio litigano,  noi adulti che parliamo. In mezzo a quel fracasso lei dorme tranquilla. Tranquilla al mondo. Tranquilla alle guerre , alle rivolte, allo sbarco degli immigrati, alla fame e all’obesità nel mondo. Mettere al mondo un figlio oggi è una sfida o forse un atto d’incoscienza. Allora mi rivedo a quindici anni, sulla piattaforma nella piscina del mio paese. Il cielo azzurro sopra di me e una distesa di acqua blu sotto. Io che osservo quella calma massa blu. Voglio tuffarmi, tuffarmi di testa da 5 metri di altezza, é la prima volta che ci provo. Compio con la mente il tuffo una decina di volte. Una decina di volte vedo la superficie dell’acqua che si avvicina e la sensazione fredda sulla schiena. Dove posso sbagliare? Pensare, le preoccupazioni fanno sbagliare, fanno compiere errori. In quel momento queste preoccupazioni si dissolvono e la volontà si trasforma in gesto. Corro , salto in alto e mi piego verso il basso affrontando con fiducia il futuro. La calma massa blu. Consapevole che tutto andrà bene.
Dopo qualche secondo sono sotto al pelo dell’acqua felice. E allora fare figli è una scelta , una scelta di Fede, una scelta nel futuro. Una scelta che dice che qualcuno sarà li a sorreggerci a confortarci, anche quando non sarà facile. Anche quando non ci sono vie di uscita, Lui ci aprirà un portone.

22 commenti

Archiviato in Uncategorized

22 risposte a “È arrivata!

  1. Auguroni, ben arrivata Beatrice!

  2. Auguroni! Benediciamo Dio per questo regalo.

  3. Tanti auguri alla bellissima Beatrice🙂

  4. Sto piangendo dalla gioia! Vorrei ballare….abbracciarVi. tutti..cantare!!!
    GRAZIE! GRAZIE! GRAZIE…..a nome della VITA!!!
    COMPLIMENTI AI MERAVIGLIOSI GENITORI E….BENVENUTA TRA NOI, ALLA SPLENDIDA BEATRICE!
    Stanotte loderò il Signore per tanta GRAZIA…e per tutte le BENEDIZIONI riservate a CHI ….”opera” per il SUO REGNO D’AMORE!
    Davvero…DIO E’ UN BACIO!

    Nives!

  5. Auguri ! A Sara a te e un bacio enorme a Beatrice !

  6. Pingback: Congedo parentale , o anche detto “Elternzeit”. | In viaggio verso l'alt(r)o

  7. Eccomi, anche se in ritardo, a farvi gli auguri più belli ed affettuosi per la nascita di Beatrice. Ero fuori casa, alle cure termali . Spero che Sara stia bene ed in forze. Dio vi benedica e vi accompagni sempre nel vostro cammino.

    • Grazie degli auguri! Tutto bene, anche se è stato il terzo cesareo, dopo 3 giorni Sarà era già in piedi e due domeniche fa, quando Beatrice aveva solo 7gg , l’abbiamo battezzata.
      Terme dove? Io adoro le terme , ci andavo da piccolo con mia nonna perché soffrivo di asma, andavamo a Riolo Terme.

      • Infatti ero preoccupata per Sara, ma è una donna FORTE, ed il Signore le dà coraggio e forza. Siamo stati a Montegrotto Terme (Padova)dove fanghi e acqua termale sono un beneficio per i dolori alle ossa e tutte le patologie dell’apparato muscolo-scheletrico. Speriamo di vedere i benefici specie in autunno-inverno. Per ora siamo tornati al caldo di Roma. Ciao Michele e buona giornata.

      • Montegrotto ?!?! pensa, fossimo stati in italia ci si poteva incontrare: prima di traferirci in Germania abitavamo a Rovigo, dove tutt’ora torniamo per le vacanze. Sono andato spesso il bici tra i colle euganei, dato che distavano 20km. A preso e buona giornata.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...