Il nostro LIBRO

La Nostalgia del Ritorno.
Titolo Dipinto_023 (2)_M

Perchè nascere se dobbiamo morire? Perchè il dolore innocente?Può la figura di Gesù dare un senso a tutto questo? Perchè Dio si è incarnato in un uomo? Che significato ha la sofferenza e il percorso che ciascuno di noi compie su questa terra? Ognuno di noi può dare le risposte che crede. Siamo liberi, l’importante è porsele. Ho, diciamo così, solo 37 anni ma in questo relativamente breve arco di tempo ne ho fatte abbastanza e ho vissuto già molte esperienze: è morto mio papà dopo sette anni di stato vegetativo, mi sono laureata, mi sono sposata, sono diventata mamma per cinque volte, ho perso una figlia o meglio è nata in cielo. E a far da contorno in tutto questo, ho deciso di seguire mio marito andando a vivere in Germania. Ho lasciato il mio studio legale…. Mi è parso sufficiente per buttare giù qualche riflessione, qualche riga, tanto perchè non andasse tutto perduto, tutto dimenticato. E ne è venuto fuori una specie di testamento spirituale per i miei figli e per chi ha il piacere, la curiosità e il tempo di leggere. “La nostalgia del ritorno” è il libro scritto in questi due anni. E’ un libro che nasce nella sofferenza sotto forma di diario tenuto nel periodo in cui Virginia era in ospedale e culmina nella gioia più autentica. E volgendosi in dietro non è possibile non vedere che, in tutto ciò che ci capita, in tutto ciò che viviamo, nella sequenza degli episodi della nostra vita, c’è un Dio che non smette di chiamarci, di amarci, di portarci in braccio nei momenti difficili. Scrive Kierkegaard: «Per amore di quest’uomo, Dio viene al mondo, nasce, soffre, muore e questo Dio prega, quasi supplica l’uomo di accettare l’aiuto che gli viene offerto… Chiunque non abbia abbastanza coraggio umile per osare di credervi si scandalizzerà» . Ecco questo è sicuramente un libro che potrà scandalizzare molte persone ma forse sarà anche l’occasione per intraprendere un percorso diverso. L’occasione per formulare diversamente le domande e arrendersi ad un’unica evidenza: l’Amore è la risposta ad ogni nostra domanda. La maternità un ottimo strumento per capirlo. Sono i figli che donano la vita ai genitori e alle persone che vi entrano in contatto. E anche questo scandalizzerà chi oggi abbraccia la cultura della morte e dell’aborto. Gli eventuali ricavati delle vendite verranno interamente devoluti in beneficenza.

Il libro lo potete trovare al seguente link.

http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=1104206 E potete scegliere la versione cartacea o quella scaricabile sul vostro computer( e-book) che è più economica. Nel sito è anche possibile lasciare poi un commento, dopo aver letto i libro. Grazie per l’attenzione, per la fiducia. Grazie per tutto.

2 risposte a “Il nostro LIBRO

  1. Carissimi Sara e Michele
    ho letto il vostro libro ed eccomi qui a parlarne con voi. Innanzi tutto vi dico che la Feltrinelli mi ha scritto per avere una recensione invitandomi a dare un giudizio su alcuni aspetti del vostro libro. Oltre a dare il massimo su quasi tutto ho scritto queste parole sul loro sito.
    “Può un libro, che mi ha emozionata fortemente dall’inizio alla fine, lasciarmi una sensazione interiore di grande serenità?
    Questo è avvenuto con “la nostalgia del ritorno”. Un diario in cui si respirano dolore, amore immenso, fede. Un percorso sofferto di conversione e di apertura alla volontà di Dio.”

    Carissimi, ho saputo dire solo questo e mi dispiace se non sono stata all’altezza di comunicare in modo migliore quello che ho provato.
    Ho letto il libro con una grande aspettativa dentro di me e sono stata ripagata in pieno. Non mi capita spesso, di solito rimango sempre un poco delusa. Ho pianto molto (ho la lacrima facile fin da bambina ed adesso che sono” matura” (69 anni)sono peggiorata) ma non di tristezza…una commozione, a cui mi sono abbandonata quasi come sfogo, che dopo mi faceva stare meglio. Che dire? Ne esco rafforzata nella fede, entusiasta per come il Signore ha agito nella vostra anima, per il grande dono di Virginia che è stata il tramite attraverso cui siete arrivati a farvi domande sul senso pieno e vero della vita. Un percorso doloroso ma……pieno di frutti. Certo la pedagogia di Dio non è facile da capire per noi essere umani ma riconosciamolo umilmente ed aspettiamo che un giorno tutto ci sarà chiaro.
    Un abbraccio.
    Lucia

    • Ciao Lucetta. Ti ringraziamo di cuore di quello che hai scritto. Questo ci ripaga di tutto. Lasciarsi andare nelle mani di Dio é tremendamente difficile e il mondo ci tira dalla parte opposta. Lotto ogni giorno contro questo ma so e sento che
      Lui ci é vicino. Un abbraccio. Michele

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...