DJ Fabo , la vita e Dio.

 

Non volevo scrivere nulla su questo caso, sfuggivo la cosa. La sfuggivo perché mi ha colpito, come ha colpito tanti. Mi ha colpito perché mi sono immedesimato in quel ragazzo. Ho pensato come ci si trova a non poter vedere più´, a non per più´muoversi. Il girono prima una vita normale e poi bloccato, costretto su un letto.

Sono uscite tante discussioni tra me e qualche amico. Discussioni in cui ci ponevamo la stessa domanda : ma tu al suo posto cosa avresti fatto? Io non ho dubbi, non avevo dubbi , io avrei preso la croce sulle spalle, avrei percorso la china del calvario ma per tutti gli altri, ma proprio tutti non e´ cosi´.

Ma ho sempre sbagliato io. Ho sbagliato perché pudicamente non ho mai preso la discussione come credente ma ho cercato di convincere gli altri con discorsi logici, con discorsi di etica, di esempio positivo per la comunità ma tutto e´stato vano. Gli altri rispondevano che se si fossero trovati anche loro in quella condizione di farla finita in fretta. Tutti discorsi logici , tutti discorsi che giustificavano quello che DJFabo ha fatto. Il pensiero dominante? Non so come si chiama ma oggi giorno , per certi temi, sembra che la maggioranza la pensi tutta uguale., le voci fuori dal coro non ci sono e se ci sono sono ovattate , sono strane o arcaiche e radicali.

DJFabo ha vissuto la vita al limite: sport estremi , viaggi esotici, insomma una figata dietro l´altra. Altre vite sono molto più piatte, insignificanti e all´ombra della nostra società moderna ma a chi frega? A chi importa? Chi e´sulla cresta dell´onda vuol rimanerci a ogni costo e non c´e´ altro oltre all´onda e al vento fra i capelli. Tutti discorsi inutili che altri interlocutori non capiscono , non vogliono prendere un considerazione: quando si cade , si cade in quel modo in cui non rimane nulla , in cui , si dice, la vita non e´più´vita , meglio spegnerla. Meglio decidere quello che altri non possono o non vogliono.

Ma Dio invece dov´e´? Dove e´rimasto in tutto questo?

Purtroppo top mettiamo sempre in un angolo. Quasi fosse un parente scomodo, quello antipatico con cui non vogliamo parlare. Ci mettiamo quindi sopra a tutto e decidiamo anche per Lui.

Anche a me e´ capitato di precipitare, di cadere dall´onda. Di perdere il controllo della mia esistenza e di ritrovarmi con le ginocchia sbucciate e i sassi in bocca. Sono stato preso e mi ha messo una croce sulle spalle. Ma li´ in quel momento, quando stavo in ginocchio con la testa fra le mani Lui era li´. Lui mi ha confortato, ha lenito il mio dolore, mi ha dato il motivo del vivere, mi ha guarito. Non le ferite che avevo in quella caduta rovinosa verso il basso ma mi ha guarito dal mondo. Mi ha aperto gli occhi e mi ha fatto capire il motivo del vivere e dopo ripartire, riprendere in mano la vita e´stata una conseguenza.

Tutte le vite , proprio tutte, sono piene di croci : pesanti, leggere, lunghe, corte. Ogni´uno la sua. Oggi siamo convinti di potercela fare da solo, purtroppo non e´cosi´ ma abbiamo la fortuna di avere un Padre sempre pronto ad aspettarci, a curare le nostre ferite ed ad amarci. Sempre. Lui e´sempre li´.

Annunci

2 commenti

Archiviato in Uncategorized

2 risposte a “DJ Fabo , la vita e Dio.

  1. Se DJ Fabo si fosse rivolto a Lui, l’avesse chiamato Padre, chiesto il suo aiuto per portare la croce…… avrebbe avuto la capacità di accettare e vivere una vita “mutilata” nel fisico ma viva nell’anima. Per chi non crede nella vita eterna c’è solo il rifiuto della sofferenza. Ciao Michele. Saluti a tutta la famigliola.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...