Stretto in un angolo.

senza_via_d__uscita-640x360

Ogni tanto mi capita. Capita di sentirmi come stretto in un angolo. Il mondo avanza, la vita viaggia sempre più veloce , decisioni prese in maniera superficiale e ci si sente nel posto sbagliato al momento sbagliato. Ci si sente in dovere di riparare ma non c’è il tempo, non c’è l’occasione. Tutto diventa d’improvviso grigio e opaco, non ci sono appigli a cui salvarsi, non ci sono scorciatoie, botole da aprire per uscire dalla situazione. Rifletto su questi stati d’animo che a volte cadon come la neve , senza far rumore, parafrasando Battisti…. Ho sentito alla TV qualche giorno fa di Robin Wiliams che si è ucciso. Anche a lui sia sucesso un giorno grigio? Forse più giorni grigi uno dopo l’altro? Come si sente un omicida un minut prima di impiccarsi? Che gli passa nella mente? Ha già deciso tutto e si agita per attuare il suo piano oppure è sommerso dall’angoscia per non riuscire a vivere un minuto di più? E’ normale avere momenti di sconforto, è normale ogni tanto sentirsi a terra, sentirsi da buttare via, inutili. Come dopo aver scavato una montagna ci si accorge di aver scavato quella sbagliata e si deve rifare tutto da capo. Scruto le creste delle montagne che toccan le nuvole. Avrei bisogno di un supporto, di qualcuno che voglia ascoltare i miei lamenti. Il mi cane scende le scale e mi si avvicina. Anche lui ha bisogno di affetto, di coccole, di … di supporto. Caspita lo stesso di cui avrei bisogn io! Poi penso e ripenso. Tra un pai di settimane andremo ad Assisi, patria natale di San Francesco. Anche lui si è trovato in situazioni intrigate ed ecco che collego il tutto. Come per magia , come ribaltando un tappeto per guardarlo finalemnte dal lato giusto riesco a vederne il disegno completo. San Francesco infatti diceva : fa che io porti consolazione, non che venga consolato…. Ecco la verità, ecco come vedere le cose dal verso giusto. La vita nel mondo può essere tremenda e bastarda ma non sono qui per essere consolato, non sono qui per essere coccolato ma sono qui per consolare, per aiutare, per dare. Il resto non conta. Mi rialzo e un sorriso spunta sul mio viso, torna la gioia nel mio cuore e tutto torna a muoversi e a cantare come prima.

 

Buon Ferragosto!

Annunci

6 commenti

Archiviato in Pensieri

6 risposte a “Stretto in un angolo.

  1. Felice che non ho perso questi pensieri! E propio calza a penello!
    appena scritto su fb …
    <i<"Ogni volta che mi sembra di aver preso la giusta direzione ecco che inciampo in qualcosa di imprevisto… perdo l'equilibrio e cado.
    Ecco ho sbagliato
    … di nuovo …
    e non sò più cosa fare …
    Ma ora provo anche io …
    “Mi rialzo e un sorriso spunta sul mio viso, torna la gioia nel mio cuore e tutto torna a muoversi e a cantare come prima.”
    mi permetti di lasciarti un abbraccio? buon mezzaestata a te 🙂
    Lisa

  2. Il tuo stato d’animo è stato ribaltato all’improvviso perchè il tuo “grido” d’aiuto è stato accolto dal Padre. Non è per caso che a volte, in situazioni simili alle tue, si trova lo spiraglio per uscire fuori da stati d’animo negativi..ma è l’intervento dell’ALTRO alla cui ricerca sei. Da soli non si fa niente, uniti a Lui si può fare tutto.
    Non ti dico buon ferragosto ma BUONA FESTA DELL’ASSUNTA.

  3. Hai scritto “Come si sente un omicida un minuto prima di impiccarsi?”, ma forse volevi scrivere suicida.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...