Mi tocca votare?!?!?

 

Llandudno Climb

 

Eh già… mi hanno preso, anzi ci hanno presi, individuati , messi con le spalle al muro. Noi che pensavamo, che speravamo di svincolare, di dire che votando per posta, magari avremmo fatto una croce distratta da qualche parte. Invece no. Invece ci hanno mandato una scheda elettorale. Il nostro incasiantissimo consolato di Francoforte ci ha mandato le schede per votare, proprio qui a Koblenz. A votare come se fossimo in Italia, recandoci in un ufficio invece che in una scuola.

Come emigrati a cui tiene il proprio paese, abbiamo seguito i vari dibattiti distrattamente. Guardare tutto da qui non è facile. Non è facile capire chi sia nel giusto, non è facile capire effettivamente come sia lo stato del Bel Paese. C’è chi dice che non ha lavoro, altri ne hanno troppo…. Alcuni buttano fango sulla Germania , altri dicono che fanno bene. Noi siamo nel mezzo, nel mezzo di questo temporale , senza capire effettivamente dove andare.

Poi mi vien da fare un passo indietro. C’è qualcosa di fondo che non mi convince o forse un buco, qualcosa che manca. Tutti i vari astanti infatti hanno argomenti che presi singolarmente sono convincenti. Tutti vogliono ridurre le tasse, dare la spinta al paese, alimentare la speranza, ridurre i costi della politica, combattere la corruzione, ecc… Quante volte ho sentito questi propositi! Rovistando dentro di me , mi accorgo che il punto non è questo.

La domanda è : ma se tutti hanno questi buoni propositi, come mai non sono mai stati attuati? E quelli nuovi, quelli che si spacciano per onesti al 100 x 100 , come faranno a comportarsi diversamente? Queste mie domande non salgono da un’idea negativa sulla politica o sul popolo italiano incapace di governarsi in maniera onesta. Questa volta no. Nel marasma generale c’è qualcosa che manca, che è sparito, che è diventato insensibile ai più. C’era ed era fondamentale ma adesso è superfluo. Di che parlo?

Questo pensiero mi è nato guardando quelli che si definiscono onesti, cittadini normali che vogliono governare onestamente, bene e senza sprechi. Perchè dovrebbero farlo? Qual’è la molla? Lo scopo ultimo? Per i propri figli? Per i parenti? Se quello fosse lo scopo ultimo , prima o poi si tornerebbe ai modi di oggi , prettamente clientelari. Lo dovrebbero fare per la loro Nazione? Ma cos’è la Nazione? Insieme di persone che parlano piu o meno la stessa lingua, che occupano un territorio e hanno una cultura comune. Questo pensiero potrebbe guidare i nostri nuovi eroi affinché essi siano ligi, immacolati e perfetti nella gestione della cosa nostra? L’idea di Nazione nella nostra Italia, ci arriva dal Risorgimento per scappare dalla monarchia, per affermare la libertà. Ha ancora senso oggi? La mia sensazione è che l’uomo sia fuggito , scappato, si sia arrampicato su una montagna altissima scappando. Scappando da Dio. Scappando da Lui , cercava su questa alta montagna qualcosa. Quello che l’uomo chiamava libertà. In realtà , arrivato in cima, ora non sa più cosa fare. Non sa più dove scappare. Per questo tutta questa zuppo-politica ha perso senso per me. L’uomo, in generale, si è staccato dal Creatore, si è reso lui stesso in cima alla piramide o come nell’ esempio sopra, in cima alla montagna. Qui però il suo vivere ha perso di senso. Non se n rende conto. Non capisce che tutti gli obiettivi che si pone sono senza senso, sono terreni , sono futili. Il diventare ateo, per l’uomo e quindi di riflesso per tutti i partiti, é una perdita dell’umanità stessa, un considerare gli altri, i cittadini , solo come numeri, solo come fonti da spremere e gestire. Tutti i partiti sono uguali , a mio avviso, essendo il riflesso dell’oggi di questo stato in cui versa l’uomo europeo. I partiti avevano un’ideologia guida una volta, ora non l’hanno più. Ora sono guidati da buoni propositi ma questi si scioglieranno al sole, su quell’alta montagna ove l’uomo è salito, la montagna che si chiama conoscenza e che come tutte le arti degli uomini è finita.

 

 

Annunci

9 commenti

Archiviato in Germania, Italia

9 risposte a “Mi tocca votare?!?!?

  1. Condivido ogni parola. Hai centrato il problema in pieno.
    Vado a votare per senso del dovere e perchè non voglio perdere la speranza che qualcosa possa cambiare. Voterò per un candidato disposto a difendere e promuovere i valori che ho a cuore: la dignità di ogni essere umano e il diritto alla vita dal concepimento alla morte naturale, la famiglia basata sul matrimonio tra un uomo e una donna, il diritto all’obiezione di coscienza, la libertà religiosa ed educativa, la sussidiarietà e la giustizia sociale.
    Fatelo anche voi.

  2. Io sono molto confusa. Cioè, le idee su cosa vorrei le ho chiarissime, ma non le ho altrettanto chiare su chi sarebbero i partiti e gli individui che hanno voglia di realizzare le cose davvero, e non pensare solo al proprio personale magna magna.

  3. Marco

    I partiti devono essere atei. Sennò non potrebbero rappresentare un paese a religiosità composita. Poi i valori ci sono lo stesso (o ci sarebbero se fossero sinceri) ma si tratta di valori minimi di compromesso e, spero, non di ideologie, perché sarebbero esclusive almeno quanto lo è un’appartenenza ad un credo religioso

    • Ma la domanda che mi faccio nel post è questa: da dove vengono i buoni propositi, i buoni valori? In europa ci siamo raccontati che i buoni valori li sappiamo e abbiamo imbiancato di ‘laico’ tutto. I partiti sono un riflesso infatti della società. Il fatto che la società si allontani da Dio dove ci ha portato? Una crisi che dura da anni e una crisi spirituale , infatti anche gli atei hanno un cuore, che forse è peggio. Se poi un partito fosse fondato su il messaggio di Cristo, questo non vorrebbe dire che farebbe guerra alle altre religioni ma solo portare avanti quei valori. Quei valori che gli atei pensano di conoscere e poi si ritrovano a far leggi per consentire l’eutanasia ai bambini….. Figo, vero?

      • Marco

        I valori possono avere ogni provenienza storica o culturale. La crisi spirituale in atto non è colpa della secolarizzazione ma dell’attuale sistema antivaloriale e turboeconomico che considera l’uomo un mezzo per i soldi (altrui, tipicamente, ma anche suoi) e non un fine (con attenzione alla qualità della vita e alla dignità interiore). Vero è che Cristo fu uno dei primi a vedere ciò già negli antichi romani ma come lui anche Buddha o Lao Tze.
        Opporsi all’ essere umano reificato però non significa per forza abbracciare la fede cattolica, significa credere nell’umanità, mentre mettere in atto logiche di appartenenza quando si parla di bene pubblico in una cittadinanza eterogenea porta problemi: rigidità, pensiero dominante (di qualunque tipo sia)… In generale funziona male rispetto ad una politica più anonima ma che fa “un passo indietro” e rinuncia ad uno Stato morale o moralizzato

      • Non so. Torniamo al punto di partenza: per cosa vive l’uomo? Perché uno diventa ingegnere, perché uno studia, diventa che so… Medico ad esempio? Per salvare vite in questo esempio. Ma le vite che salva, che senso hanno? Che senso ha vivere? Questa domanda ritorna sempre : ha senso salvare vite che poi non hanno senso di essere vissute? O vale la pena vivere solo per sentire giorno per giorno lo stoppino della candela della vita che si consuma? La secolarizzazione ha fatto appunto questo. Ha spazzato via quello che era l’obiettivo principe della nostra vita come cristiani, ad esempio, per sostituire l’obiettivo che darebbe un significato ad ogni singola vita, anche la più misera e disgraziata, con cose fatue, senza senso. Da tutta questa catena logica poi , per me a Dio si arriva anche con la logica, si deduce lo stato dell’uomo oggi. In una completa miseria. E di riflesso i partiti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...