“mamma, facciamo una pausa!”

E’ stato durante una passeggiata fatta in montagna, con tutta la famiglia.

Con bambini piccoli è necessario fare delle pause. Piccoli momenti di sosta. Sono i nostri figli che ogni tanto le propongono e noi grandi aderiamo volentieri. Se non si fanno queste pause, non è possibile raggiungere la meta prefissata. Poi si passeggia più volentieri e nessuno si lamenta di essere stanco o divoler tornare indietro. Ho realizzato quanto siano indispensabili queste pause. Indispensabili per raggiungere quello che si vuole. In queste soste si parla, ci si rifocilla, si ride e si scambiano carezze. Nei miei anni di liceo non mi sono concessa pause: mi sembrava di perdere tempo e io lo volevo tutto utilizzare, senza perdere un secondo. Studiavo sempre, anche nel weekend. Ripassavo quando ero in bicicletta o prima di addormentarmi. non mi concedevo soste. Forse è per questo che sono arrivata solo ai miei 36 anni per capire che le pause servono. E tanto più la meta è grande e importante, quanto più le piccole pause sono importanti. Le soste sono forse il momento che più mi piace nelle nostre escursioni.

I quattro mesi passati accanto a Virginia in ospedale sono stati una pausa fondamentale nella mia vita. Il mondo fuori da quella stanza correva impazzito e io mi chiedovo perchè tutto fuori corresse così veloce mentre mia figlia non poteva più muovere le gambe e io con lei. Ho imparato a fermarmi. ho imparato a guardare fuori dalla finestra, ho apprezzato e sentito dentro di me lo scorrere lento delle lancette dell’orologio. Una lunga pausa.Una pausa per riflettere, per soffrire, per imaprare dalla sofferenza. In questa pausa ho capito che la mia vocazione era una vocazione all’amore. Per questo Dio mi ha creata. Per amare. Ho amato e amo quella meravigliosa creatura che mi ha insegnato a fermarmi, a concedermi una pausa, perchè è l’unico strumento per riprendere la giusta rotta che spesso fatichiamo a seguire o addirittura perdiamo di vista. Mi ha insegnato a stare zitta, a non dire sempre la mia opinione, a non imporla, ad ad osservare gli altri per imparare a capirli e poi ad amarli e rispettarli. I miei figli mi hanno insegnato a fare qualche pausa, e loro mi rendono ogni giorno un po’ più umana e sicuramente più dolce.Virginia è stata la Pausa nel mio percorso in salita, in questa mia vita che altro non è che una passeggiata su un sentiero per niente facile da percorrere ma per il quale sono ben attrezzata: ho tanta Fede.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Pensieri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...