Raccoglitori di plastica

20130724-161348.jpg

Già Sara ha fatto un articolo di come in Germania viene gestita la raccolta delle bottiglie. Sempre nello stesso veniva descritto che questo sistema dà una mano ai senza tetto permettendo di rendersi utile e di racimolare qualche soldo. Vi riporto qui un link per una petizione fatta nella nostra città , Koblenz. Che cosa c’è che non va’?
In pratica la forbice tra ricchi e poveri purtroppo anche in Germania si allarga sempre di più, succede quindi che per i ricchi buttare nella spazzatura una bottiglia di plastica o di vetro non è un problema, anche se queste possono costare rispettivamente 25, 15 o 8 cent. Per i poveri invece sono sempre un valore e per alcuni é la sola fonte di reddito. Raccogliendo queste per la strada o frugando nei cestini pubblici possono poi pagarsi una spesa e mangiare qualcosa. La petizione di cui sopra vorrebbe quindi semplicemente far mettere vicino ai bidoni pubblici della spazzatura un raccoglitore per questi rifiuti speciali, in modo tale che chi li ha utilizzati non li tiri direttamente nella spazzatura. Lo scopo e’ duplice: rovistare nella spazzatura per i senza tetto é pericoloso, le bottiglie di plastica che saranno riconvertite é meglio che non si vadano a sporcare con altri rifiuti, recuperare in maniera più efficiente il contenitore di plastica o di alluminio. Non è bello? Non è logico, economico e umano? Perché non lo facciamo anche in Italia? Perché si vedono in certe regioni bottiglie di plastica o di alluminio un po’ dappertutto?

Annunci

9 commenti

Archiviato in Germania

9 risposte a “Raccoglitori di plastica

  1. OT: ti ho risposto, ma me l’ha rimandato indietro con l’indicazione “over quota”.
    Il post lo commento dopo, perché adesso devo uscire.

  2. Beh, da noi (sempre cruccheria, ma cruccheria terrona), se butti nella spazzatura cose riciclabili, quali vetro, carta, metallo, ti becchi delle multe da cavarti la pelle. Qui ogni famiglia ha il suo bidone numerato e registrato in comune, più un bidone per l’organico per ogni condominio. C’è un fisso, piuttosto basso, con il quale si ha diritto fino a sei svuotamenti l’anno per persona, poi ogni svuotamento ulteriore si paga extra (lo svuotamento dell’organico invece è gratis, perché quello viene usato per il compostaggio). Di conseguenza, per non riempire il bidone più del necessario, con conseguente aumento della tassa, le bottiglie di plastica vengono portate al centro di riciclaggio, così come fogli di plastica, polistirolo, vasetti dello yogurt, cartone ecc., olio avanzato dalla cottura, eventuale olio minerale, pile, lampadine ecc. Carta vetro e metallo invece si possono mettere anche nelle campane, che sono parecchio diffuse. Questa cosa che dici, delle bottiglie lasciate lì per i poveri, a me a dire la verità sembra spaventosamente umiliante: davvero non c’è un modo più dignitoso del lasciare lì la spazzatura perché la raccolgano, per aiutare questa gente?

    • Si infatti la petizione e’ anche per questo: si vorrebbe mettere un contenitore apposito al fianco dei cestini pubblici , in questo modo i senza tetto possono prendere direttamente da questi contenitori senza sporcarsi. Questo vale solo per i cestini pubblici. Chi acquista acqua al supermercato riporta il vuoto al supermercato stesso.

      • Sì, è esattamente di questi contenitori che proponete che sto parlando: sarà sicuramente meno sporcante che mettere le mani nella spazzatura comune, ma certo non meno umiliante, dal momento che sempre di spazzatura si tratta.

      • Si ma i senza tetto ci sono e ci saranno comunque. Anche qui ci sono strutture come Caritas o simili ma non mi sembra così brutto dare la possibilità di sentirsi utili e di guadagnare qualche soldo. Che alternative proponi?

      • Non propongo alternative, bensì una domanda: in che modo impedirete che sull’affare ci metta le mani qualche mafia?

      • Boh, non ti so rispondere. Ma la mafia e’ collegata a grandi affari. Qui parliamo di briciole. Sarebbe bello che il sistema di recupero delle bottiglie di plastica ci fosse anche in Italia e la mafia non potrebbe entrarci. Mi spiego. Se al supermercato compri un pacco d’acqua da sei bottiglie , una volta bevute le devi riportate allo stesso supermercato che ti da il buono, scontato direttamente a fine spesa. Le bottiglie vengono schiacciate in un contenitore automatico e quando è pieno passa un camion a ritirare il tutto. Il camion e’ della stessa ditta che fa le bottiglie, e’ questa ditta che paga il materiale.

      • Le mafie mettono le mani su tutti gli affari, dall’edilizia all’elemosina per strada. Semplicemente “assume” quelli che raccoglieranno e consegneranno le bottiglie a chi di dovere e in cambio riceveranno una parte della cifra che le bottiglie, una volta riconsegnate alla base, frutteranno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...